Il vantaggio delle detrazioni fiscali per rinnovare la propria casa

sisma bonus ed eco bonus

Sisma Bonus ed Eco Bonus

Efficienza e sicurezza a costi contenuti

La legge finanziaria del 2018 prevede agevolazioni fiscali per gli interventi di ristrutturazione in ambito energetico ed edilizio. Come già per la legge di bilancio del 2017, è possibile usufruire di detrazioni fiscali anche per lavori che migliorano la sicurezza sismica degli edifici.

Per gli interventi realizzati in ambito condominiale le agevolazioni previste sono più alte e c'è anche la possibilità di combinare le detrazioni fiscali per gli interventi sull'involucro degli edifici a quelle legate al miglioramento sismico. In questo caso parliamo di Bonus Unico.

La scelta di efficientare e rendere più sicura la propria abitazione garantisce anche un incremento del valore dell'immobile, che potrà essere rivalutato al pari di edifici con strutture nuove e involucro efficiente. Oltretutto l'accesso al credito fiscale impone il rispetto delle normative in termini di efficienza e sicurezza sismica, garanzia quindi di lavori eseguiti a regola d'arte.

Oltre alle detrazioni fiscali per le ristrutturazioni al 50% e a quelle per l'efficienza energetica al 50% o al 65%, la legge di bilancio del 2018 prevede detrazioni fiscali secondo il seguente schema:

detrazioni-fiscali-ecobonus-sisma-bonus

Insieme alle detrazioni più alte, fino all'85% della spesa, la novità più interessante è data dalla possibilità di cedere le detrazioni che potranno essere utilizzate per pagare i lavori; si potranno quindi realizzare interventi importanti, pagando solamente la parte non coperta dalle detrazioni fiscali!!!

Esempio di cessione del credito per realizzare i lavori

Se si realizza ad esempio un cappotto termico che permette di ottenere il 70% delle detrazioni fiscali, lo scenario è il seguente

Appalto Lavori + Progettazione e Direzione Lavori = 500.000 €

Spesa per il cliente = 150.000 €.

Le detrazioni derivanti dall'intervento pari a 350.000 € saranno utilizzate da SEA per recuperare le spese effettuate. Da questo esempio si evince che una spesa di 150.000 € permette di realizzare interventi in realtà molto più costosi.


Un caso reale : il condominio Lidia a Treviso

Nel 2017 SEA ha realizzato un intervento sfruttando la cessione del credito per la realizzazione di un cappotto termico. Al lavoro di isolamento termico, SEA ha abbinato un intervento sugli impianti con la formula del Contratto Servizio Energia. Il condominio pagherà l'intervento sugli impianti in 10 anni e per la parte cappotto pagherà solo la parte non coperta dalle detrazioni fiscali.

In definitiva su un appalto lavori di 155.000 € per la realizzazione del cappotto, il condominio avrà una spesa pari alla parte non coperta da detrazioni fiscali, e cioè il 30% pari a 46.500 €.

Un cappotto per un condominio di 10 appartamenti a meno di 5.000 € ad appartamento!!!.

ecobonus-sismabonus
ecobonus-sismabonus
ecobonus-sismabonus

Situazione pre-intervento

  • Coibentazione non presente
  • Necessità di rinnovamento delle facciate
  • Consumi elevati
  • Assenza del sistema di termoregolazione
  • Combustibile a Gasolio

Situazione post-intervento

  • Coibentazione a norma per la zona climatica di riferimento
  • Facciate rinnovate
  • Consumi contenuti anche grazie all'intervento sugli impianti
  • Installazione di un sistema di controllo delle temperature e degli orari di accensione per singolo appartamento
  • Installazione di una caldaia a metano